Sant'Angelo di Brolo

Sant'Angelo di Brolo è un piccolo centro in provincia di Messina, con 3.200 abitanti circa e posto a 314 metri sul livello del mare.

Il nome del paese si rifà alla chiesa di Sant'Angelo e al termine "Brolum" che nel linguaggio medioevale significava campo coltivato. Le origini del centro abitato, così come è oggi disposto, risalgono alla campagna Normanna contro i Saraceni condotta da Ruggero II D'Altavilla, il quale dopo aver vinto una battaglia nell'attuale contrada Altavilla, secondo leggenda grazie all'intercessione dell'Arcangelo Michele, eresse un convento a memoria dell'evento e lo affidò ai padri Basiliani. Intorno al Convento nacque il centro abitato.

Ricco di monumenti architettonici, (in prevalenza religiosi) fra cui la Chiesa Madre con uno stupendo portale intagliato, la Chiesa dei SS. Filippo e Giacomo, l'Abbazia di San Michele Arcangelo voluta dal conte Ruggero d'Altavilla, il Castello e la torre di Piano Croce.

Il 29 settembre si svolge la festa del Santo Patrono San Michele Arcangelo.

 

Il Salame Santangiolese è un salume prodotto esclusivamente nel comune di Sant'Angelo di Brolo. Il Salame IGP è  noto per le sue proprietà nutritive e per l'inconfondibile aroma; la carne, condita con pepe nero a mezza grana e sale, viene insaccata in budella naturali e stagionata per un periodo minimo di 30 giorni.

 

A- A A+
Calendario
Settembre 2020
L M M G V S D
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 1 2 3 4
Traduci
Italian English French German Russian Spanish
Utility

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok